Header Color:
Main Color:
Footer Color:
LE CATEGORIE DEL BLOG ...
IL BLOG PER MESE ...

 

 

imgSDA - Comitato di Bolzano ... il mondo che parla in italiano
SDA - Comitato di Bolzano ... il mondo che parla in italiano
img“Non può comprendere la passione chi non l'ha provata”
“Non può comprendere la passione chi non l'ha provata”
img“Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini”
“Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini”
img“Nessun maggior dolore che ricordarsi del tempo felice ne la miseria”
“Nessun maggior dolore che ricordarsi del tempo felice ne la miseria”
IL BLOG DEL COMITATO DANTE DI BOLZANO ...
24

22 maggio 2018 - CONFERENZA SULLA LINGUA ITALIANA a cura del prof. Luca Serianni

posted on
22 maggio 2018 - CONFERENZA SULLA LINGUA ITALIANA a cura del prof. Luca Serianni

UNA CONFERENZA AVVINCENTE SUI CAMBIAMENTI DELLA LINGUA ITALIANA

22 maggio 2018 – Centro Trevi

 

La città ha risposto calorosamente all’invito del Comitato della Dante di Bolzano: un folto pubblico ha letteralmente gremito la sala del Centro Trevi per ascoltare la conferenza del prof. Luca Serianni, linguista e filologo italiano, massimo esperto in materia, docente emerito dell’Università La Sapienza di Roma, Vicepresidente della Dante ma nel contempo Accademico dei Lincei e della Crusca ed autore di molteplici testi specializzati.

La levatura del relatore era tanta e tale da aspettarci sì una conferenza di altissimo livello ma anche estremamente specialistica, invece il prof. Serianni con il ricorso alla esemplificazione e alla chiarezza dell’esposizione, ha avvinto l’uditorio facendo sembrare semplice quanto era in realtà piuttosto complesso.

Ha affrontato il tema, parlando del cambiamento in atto nella lingua italiana, del sempre minor uso del passato remoto, del mancato uso del congiuntivo in qualche modo riuscendo a sdrammatizzarne le conseguenze facendo paragoni con quanto analogamente avviene a proposito delle altre lingue neolatine: il francese e lo spagnolo. Grazie alla sua profonda conoscenza è andato a ripescare esempi dai quali emergeva che persino Dante e Petrarca (e anche in scritti risalenti a prima dell’anno mille) usavano l’indicativo al posto del congiuntivo.

Tra i cambiamenti cui è esposta una lingua viva come la nostra, ha parlato di un uso diverso del futuro,  usato  sempre più spesso per descrivere situazioni in cui c’è incertezza, oppure spesso sostituito dal presente quando associato ad un avverbio di tempo che collochi al futuro come ad esempio domani.

Quello che deve preoccupare è invece il diffondersi dell’analfabetismo di ritorno in molti adulti italiani. A questo proposito il prof. Serianni ha letto un articolo di un noto giornalista, scritto in un ottimo italiano facendo ricorso a metafore e a modi di dire, chiedendosi quante persone siano realmente in grado di comprenderne il testo e conoscano appieno il lessico usato.

Un altro segnale d’allarme è stato lanciato nei confronti dell’inglese, ma non come si potrebbe immaginare rispetto al fatto che sono sempre più diffusi termini di origine anglosassone, quanto piuttosto al fatto che si tenda a far diventare questa lingua il solo linguaggio usato per trattare le discipline scientifiche. Questa tendenza sempre più diffusa tra gli scienziati priverebbe la nostra lingua madre di una competenza che si deve assolutamente mantenere nell’affrontare le problematiche della matematica e delle altre scienze esatte.

Dopo aver parlato lungamente, con una attenzione e disponibilità evidente nei confronti dell’uditorio, il prof. Serianni avrebbe concluso la sua conferenza, quando è successo qualcosa di insolito: il pubblico invece di sfilarsi per tornare a casa come avviene di solito, ha avanzato una serie di domande pertinenti evidenziando il coinvolgimento anche emotivo rispetto ai contenuti trattati ricevendo le relative risposte, trattenendosi così ancora a lungo ed ha chiesto esplicitamente al professore di tornare a Bolzano.

Per fortuna il professor Serianni ha promesso di tornare.

 

a cura di Pietro Salvatore Reìna e Paola Mazzini

Categories: Conferenze, Informazioni, Varie | Tags: | View Count: (117) | Return