CENTO CANTI IN CENTO GIORNI

CENTO CANTI IN CENTO GIORNI

Grazie alla disponibilità e collaborazione degli artisti “AMICI DELL’ARTE”  associazione presieduta ora da Adriana Fantoni, inizierà dal Dantedì una presentazione via Facebook di 100 quadri in 100 giorni, con gli stessi artisti che hanno elaborato pittoricamente la Divina Commedia.
Consultate giornalmente il nostro indirizzo Facebook che giornalmente presenterà fin dalla prossima settimana un quadro al giorno.

Collegamento alla nostra pagina Facebook …
https://www.facebook.com/Dante-Bolzano-118557174886947

Collegamento alla pagina degli Amici dell’Arte …
https://www.facebook.com/bolzanoamicidellarte

XX CANTO – Ottavo cerchio – Quarta bolgia – maghi e indovini

Titolo: “Gli Indovini”
Autore: GIULIANA DE METRI
Acquarello su gesso su tela 70 x 70

La quarta bolgia è dedicata a maghi ed indovini, condannati a camminare con la testa rivoltata all’indietro, in modo da non poter vedere dove mettono i piedi. La punizione è tale perché essi avevano voluto vedere in vita più avanti di quanto non fosse loro concesso, mentre ora non sono più in grado di vedere alcunché.
Dante sembra mostrare pietà per il destino di queste persone ma viene subito ripreso da Virgilio:

Mi disse:
“ancor se’ tu de li altri sciocchi?
qui vive la pietà quand’è ben morta:
chi è più scellerato di colui che al giudicio divin passion comporta?”
(XX, 27-30)

Se i dannati si trovano all’Inferno è perché hanno peccato in modo imperdonabile, e Virgilio non giustifica che si possa avere pietà di loro solo perché li si vede ora soffrire. Il primo dannato che viene presentato è Anfiarao, uno dei sette re di Tebe, seguono poi Tiresia, celebre personaggio mitologico greco, Arunte, un indovino etrusco, quindi una donna, Manto figlia di Tiresia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi